AMG abbriacca il progetto Green di Physical Sustainability Expo

L’attenzione verso il clima e verso il modo in cui abitiamo il mondo, è argomento molto caldo da qualche tempo. Soprattutto da quando una giovane donna ha richiamato l’attenzione delle grandi potenze su un argomento di così vitale importanza. Greta Thunberg, assieme al movimento ambientalista internazionale Fridays for Future , ha prefissato come obiettivo per il 2050 a livello globale e 2035 in Italia, l’azzeramento di emissioni di combustibili fossili.

Che ci si riferisca ai singoli Stati o a singole persone, ognuno di noi è chiamato a pensare e a migliorare le nostre azioni quotidiane per salvaguardare l’ambiente che ci circonda e il nostro stesso futuro.

In quest’ottica, anche nel mondo dello spettacolo e degli eventi , molte organizzazioni e artisti stanno lavorando per creare show sempre più etici e con un impatto ambientale meno invasivo.

È questo il caso di Elisa che per l’ultimo tour ha voluto ridurre quanto più possibile il materiale tecnico per il suo concerto abbassando quindi il numero dei tir necessari al trasporto.

Altro esempio i Coldplay , che per lanciare il nuovo album hanno deciso di farlo in maniera molto green. L’evento di presentazione infatti ha visto la band protagonista di uno show immersivo caratterizzato dalla realtà aumentata, dove “i fan sono stati trasportati su The Spheres, il sistema solare che ospita il nuovo album della band: ciascuna delle dodici canzoni è legata a un pianeta di quel sistema”, come recita l’annuncio ufficiale dei Coldplay.

Il loro tour mondiale ha abbracciato alcune pratiche per abbassare l’impatto ambientale, come ad esempio l’utilizzo di combustili rinnovabili a basse emissioni o l’utilizzo di batterie elettriche per alimentare i concerti dal vivo della band.

Eventi Sostenibili

Possiamo definire un evento sostenibile quando “è ideato, pianificato e realizzato in modo da minimizzare l’impatto negativo sull’ambiente e da lasciare una eredità positiva alla comunità che lo ospita”, come recita UNEP 2009 (United Nations Environment Programme).

Non solo grandi concerti, ma anche eventi e piccoli spettacoli. Creare un evento significa impiegare energie e risorse che provocano di conseguenza un impatto sull’ambiente, che sia inquinamento atmosferico, produzione di rifiuti, consumo di risorse. La vera sfida a cui siamo chiamati è cercare di creare eventi quanto più sostenibili che preservino l’ambiente, garantendo comunque agli spettatori dei grandi show.

Lo sa bene Phygital Sustainability Expo, l’evento promosso da Sustainable Fashion Innovation Society, l’unico in Italia ad essere esclusivamente dedicato alla transizione tecnologica e ecosostenibile del settore moda e design.

L’evento, che quest’anno si è tenuto l’11 e 12 luglio presso i Mercati di Traiano a Roma, ha visto sfilare i capi dei brand che hanno partecipato alla Sfilata Narrata®, scelti per le caratteristiche di qualità e di sostenibilità degli stessi ed una sublime voce narrante raccontare le innovazioni tecnologiche degli abiti stessi.

La mission di Sustainable Fashion Innovation Society è quella di porre l’attenzione di consumatori, stakeholders e media sull’importanza di una transizione eco-sostenibile della filiera del green, attraverso la presentazione di aziende che ne sono da esempio e attraverso tavole rotonde di sensibilizzazione verso l’argomento.

Quella ambientale è una tematica molto cara soprattutto alle nuove generazioni che tendono a supportare e sostenere aziende e realtà sensibili alla tutela ambientale. Si stima che almeno il 45% degli appartenenti alla Generazione Z (nati tra il 1995 e il 2010) ha smesso di acquistare, per esempio, marchi non etici ed ecologici (fonte: earthday.org).

L’attenzione all’ambiente è molto cara anche a noi di AMG , che abbiamo supportato per il secondo anno il Phygital Sustainability Expo, fornendo i nostri materiali e la nostra crew.

Oltre ad abbracciare progetti e show sensibili al tema ambientale, nel nostro piccolo cerchiamo di contribuire alla salvaguardia ambientale; ad esempio riducendo le emissioni di CO2 o utilizzando modalità di illuminazione sostenibili, come quella a LED, metodo di illuminazione più efficiente dal punto di vista energetico, più pulito e più ecologico. Altro fattore importante è la doppia sede Roma/Milano che ci permette di risparmiare emissioni per la logistica.

Sappiamo che il mondo dello spettacolo ha mosso solo i primi passi verso una piena consapevolezza e rivoluzione verso un mondo green ma siamo felici e fiduciosi di essere parte di questo movimento.

Related Images: